SergioFloccari.it

THE OFFICIAL WEBSITE

Bravi a non mollare mai

Floccari si riprende la Lazio: “Bravi a non mollare mai, possiamo andare avanti in Europa!"

La sua doppietta ha permesso alla Lazio di uscire indenne in extremis da Trebisonda. Sergio Floccari è il protagonista assoluto della prima trasferta europea di stagione della Lazio di Vladimir Petkovic: “E’ andata bene – confessa il boia di Nicotera ai microfoni di Mediaset al termine del match – Non ci siamo mai demoralizzati, siamo rimasti in partita anche sul 3-1 e alla fine abbiamo ribaltato il doppio svantaggio. Durante la gara s’intuiva la nostra pericolosità e alla fine abbiamo raccolto i frutti che meritavamo. Stasera abbiamo dimostrato di esserci sotto l’aspetto della tensione nervosa, non era facile riprendere la partita in un ambiente così caldo sugli spalti, ma sicuramente dobbiamo rivedere qualcosa perché non possiamo permetterci di andare sotto di due gol. La nostra stagione sarà impegnativa in coppa e campionato, domenica ci aspetta un’altra partita durissima contro la Fiorentina: abbiamo poche ore per recuperare ma dobbiamo prepararci al meglio”.

Il numero 99 del club capitolino è intervenuto anche ai microfoni di Sky: "Andare sotto di due gol qui non è mai facile, c’è un ambiente molto caldo. Recuperare due gol è segno di grande carattere, anche se la squadra è sempre stata in partita. Una bella prova, continuiamo il nostro cammino europeo. Le critiche nei miei confronti? E’ chiaro che si tende a vedere i numeri, i risultati. Uno va in campo sempre per fare il massimo. Stasera ho avuto la fortuna di fare due gol, ma sempre grazie a questo atteggiamento. Certo, i gol sono importanti, la Lazio è una piazza esigente. Credo molto nel lavoro, che paga sempre. Stiamo dimostrando di essere un gruppo sano e compatto, che nelle difficoltà ci crede sempre. Sono felice per me, per aver dato una mano alla squadra. Se possiamo arrivare in fondo? Sì. Ma non lo dico io, conta quello che abbiamo fatto. Un percorso importante, l’anno scorso non meritavamo di uscire, già nello scorso anno abbiamo dimostrato di essere una squadra forte e matura, che sa gestire le difficoltà. Possiamo andare avanti in Europa se continuiamo con tale atteggiamento”.

L'attaccante calabrese si è quindi presentato in zona mista: "Il pareggio è importante prima di tutto per la squadra, è chiaro che dal punto di vista personale è una grande soddisfazione, quando non fai gol sei soggetto a critiche. Anche sul 3-1 eravamo comunque in partita, abbiamo fatto una buona prestazione, ma abbiamo commesso degli errori. Al di là di quello che sono i risultati, che aiutano a mantenere il morale alto, crediamo molto nel lavoro. Ci prepariamo ad affrontare una partita difficile".

Fonte - sito www.lalaziosiamonoi.it