SergioFloccari.it

THE OFFICIAL WEBSITE

A casa Floccari è Festa

 

E' arrivata la prima convocazione per Floccari dopo 9 mesi di Lazio il centravanti calabrese ha centrato il traguardo più ambito."Papà aveva ragione Gaetano: niente Bologna, devo andare a Coverciano". Coverciano? "Sì, papà, mi hanno convocato in Nazionale". Roma ore 16.30 il ct Prandelli ha appena convocato Sergio Floccari e l'attaccante telefona alla famiglia per dare la notizia. Nicotera, ore 18: a casa Floccari è festa grande. Si stappano bottiglie e si mangiano fette di torta tutto per festeggiare la prima convocazione in azzurro di Sergio. La madre di Floccari spiega: " Sergio aveva il sogno della nazionale, anche se l'ha sempre tenuto per sé". Lui è uno con i piedi per terra. Ma questa giornata è una gioia immensa per noi che l'abbiamo visto crescere: conosciamo la sua volontà, la sua tenacia e la sua forza, perchè no?". Mamma Beatrice ha cinque figli, Sergio è il più piccolo e Gaetano è il profeta. Altro che Hernanes, lui la convocazione l'aveva annunciata una settimana fa a suo fratello. "Domani Sergio e Gaetano sarebbero dovuti andare a Bologna alla laure di un amico comune. Venerdì si sono sentiti la telefono. Sergio aveva fissato l'appuntamento. Gaetano lo aveva avvertito: tanto lo so che andrò da solo, tu non potrai venire perchè ti chiameranno in nazionale". ha visto giusto Gaetano. E di previsione in previsione chissà che non se ne avveri un'altra: "oggi una ragazza ha fermato mio marito in paese e gli ha detto che Sergio giocherò titolare". La mamma del centrvanti laziale si prende anche qualche merito come giusto che sia: "Sergio ha cominciato a giocare per volere del papà. ma qualcosa gli ho trasmesso anche io: io padre è stato un ottimo giocaotre negli anni trenta. Si chiamava Sergio anche lui, non è un caso". La festa continua e la mamma esprime un desiderio: " tra un partita e l'altra quà a Nicotera non si vede dal 4 luglio, vorrei riabbracciarlo". ora ci si mettono anche gli impegni in azzurro a tenerlo lontano dalla sua terra a cui Floccari è legatissimo. A Coverciano Sergio non si sentirà però solo, con lui ci sarà Stefano Mauri, un altro protagonista di questo avvio di stagione scintillante della Lazio. Due laziali in azzurro non accadeva dal Marzo 2007, allora erano Mauri e Rocchi, ma entrambi finirono in tribuna senza giocare neppure un minuto. Stavolta non andrà così, se le profezie di Nicotera continueranno ad avverarsi